Cerca nel blog

28 febbraio 2014

Frittelle dolci di riso / Gogosi dulci de orez



Le frittelle di riso ,dolce tradizionale che viene preparato tutto l’anno in Emilia Romagna . Ci sono anche le frittelle di riso di San Giuseppe , il dolce tradizionale che viene preparato in Toscana e in alcune zone dell'Umbria e dell'Alto Lazio, il 19 marzo. Sono tipicamente preparate nel periodo invernale.Giovedì  ho fatto le frittelle di riso, ricetta presa da una mia vicina di casa, romagnola doc.  Se li volete provare ,ecco la ricetta:

Ingredienti:
300 ml di latte
4 cucchiai di riso
1 uovo
pizzico di sale
buccia di mezzo limone bio
1 cucchiaino colmo di lievito vanigliato per dolci
3 cucchiai di farina
2 cucchiai di zucchero
un goccio di Marsala secco o di grappa (facoltativo)
olio di semi di girasole o arachide
 zucchero semolato o a velo per la decorazione

Procedimento:
Mettete a bollire il latte con un pizzico di sale e la buccia di limone . Appena incomincia a bollire aggiungete il riso. Cuocete lentamente tutto, pian, piano fino a completo assorbimento.Ogni tanto mescolate con un cucchiaio.  Togliere la buccia di limone e fare raffreddare bene il riso . Quando è freddo aggiungete l'uovo , lo zucchero e la farina setacciata con il lievito. Si mescola tutto ben bene. Se fosse troppo molle, aggiungete un cucchiaio di farina. Scaldate in una padella olio, la fiamma non deve essere troppo alta , neanche troppo bassa. Prendete col cucchiaino una grossa noce di impasto e buttatelo nell'olio. Friggete le frittelline rigirandole, man mano finché non diventano di un bel colore dorato scuro . Scolatele su carta assorbente da cucina. Passate le frittelle calde nello zucchero semolato o spolverizzatele con lo zucchero a velo.






Altri dolci fritti :
castagnole alla ricotta e amaretti
frittelle con semi di papavero
frittelle di mele
crema fritta
tortelli alle mandorle
chiacchiere con lo yogurt

14 febbraio 2014

Perché la Luna piena fa dormire male / De ce Luna plina te face sa dormi prost




Sabato 15 febbraio 2014 - Luna piena alle 00:54:46 


Uno studio su Current Biology afferma che le fasi lunari influenzano gli ormoni del sonno e la durata della fase profonda. A scoprire il legame tra Luna e qualità del sonno è stato il team di ricercatori guidati da Christian Cajochen della University of Basel. Punto di partenza dello studio è stata l'osservazione che alcune specie marine mostrano ritmi endogeni con periodicità circalunare, ma che, a dispetto di detti e credenze popolari, non ci sono prove consistenti a sostegno dello stesso tipo di legame tra cicli lunari e fisiologia o comportamento della specie umana.
Nel tentativo di studiare più a fondo la questione, gli scienziati hanno analizzato il sonno di una trentina di persone cercando eventuali correlazioni con le fasi lunari. Per farlo hanno quindi registrato i pattern di attività cerebrali, il movimento degli occhi e le secrezioni ormonali di tutti i partecipanti, registrando anche le loro impressioni. I risultati hanno mostrato come in concomitanza con la Luna piena la qualità del sonno registrata, oggettiva e soggettiva, diminuisse.
In particolare l' attività cerebrale connessa al sonno profondo diminuiva del 30%, le persone impiegavano più tempo ad addormentarsi (cinque minuti) e dormivano mediamente meno che in altre fasi del ciclo lunare (una ventina di minuti). Non solo: anche i livelli di melatonina, l'ormone che regola il ciclo sonno-veglia, era più basso durante la luna piena (4 picogrammi per millilitro di sangue nei volontari seguiti durante la Luna piena contro gli 8,2 picogrammi per ml di sangue nelle persone monitorate durante la Luna nuova), e raggiungeva il suo picco massimo mediamente più tardi, racconta il NewScientist. Anche le stesse persone inoltre riferivano di aver riposato peggio durante le fasi di Luna piena.
 Net1news.org


11 febbraio 2014

Ciambella all’arancia (senza latte e burro) / Chec cu portocale (fara lapte si unt)




Non lo so voi, ma io adoro le ciambelle. L'altra settimana ho fatto questa ciambella all'arancia,senza latte e burro.Praticamente ho modificato la ricetta della ciambella all'acqua, ho sostituito la quantità di acqua con il succo di arancia. E' venuta buonissima, soffice al profumo di arance. Date retta a me, provatela!


Ingredienti:
 250 g di farina "00"
 250 g di zucchero
 3 uova
 130 ml. olio di semi girasole
 130 ml. succo arancia
 1 bustina di lievito
 ½ fiala aroma arancia
 buccia di arancia bio grattugiata
 zucchero a velo vanigliato

Procedimento:
Frullare bene lo zucchero con le uova, aggiungere il succo di arancia, l'olio, un pizzico di sale.Aggiungere la farina con il lievito, la buccia di arancia grattugiata e frullare bene.Versare il composto (nella teglia imburrata e infarinata) e infornare a 180° per circa 40 minuti nel forno già caldo. Fare la prova dello stuzzicadenti. Quando si raffredda si spolverizza con zucchero a velo.






Blog