Cerca nel blog

24 marzo 2014

Mucenici (dolce romeno preparato per i Quaranta martiri di Sebaste )



Mucenici (in italiano vuol dire martiri), dolce tradizionale romeno, che si prepara il 9 marzo . In questo giorno, tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi ricordano i Quaranta Martiri di Sebaste o Santi Quaranta, sono dei santi cristiani.

"Il martirio dei 40 Martiri di Sebaste è un grande esempio di fede cristiana, perseveranza, sacrificio e amicizia. Infatti, sebbene originari di paesi diversi, questi erano soldati che prestavano tutti servizio presso la stessa legione dell'esercito romano e che subirono il martirio a Sabaste, in Armenia (l'odierna Siwas, in Turchia), sotto l'imperatore Licinio attorno al 322-323. Dopo aver confessato la fede cristiana, essi furono arrestati e sottoposti a interrogatorio, ma al loro rifiuto di offrire sacrifici agli idoli, il governatore Agricola li condannò a restare nudi, in una notte d'inverno, in mezzo ad un lago ghiacciato nei pressi della città."


In Romania si prepara due tipi di mucenici. Mucenici fatti con un impasto lievitato (latte, farina, uova, zucchero e lievito di birra). L'impasto viene suddiviso in pezzi da modellare,si da la forma di otto e si cuociono nel forno. Si prepara un sciroppo con l'acqua, zucchero e aromi .Si bagnano i mucenici e si ricoprono di miele e di gherigli di noce tritati. Sono tipici della regione romena Moldova, Banat.
La ricetta lo trovate qui.


L'altro tipo di mucenici si fanno con un impasto di acqua e farina. Al impasto si da la forma di piccoli cerchi o cerchi più grandi che poi si intrecciano dando la forma di otto. Si lasciano 24 ore ricoperti di farina, cosi la pasta si asciuga. Si lessano nell'acqua,dove si aggiunge lo zucchero, buccia di limone o arancia e aromi.
Si servono con i gherigli di noce tritati e una spolverata di cannella.
Il brodo simboleggia lo stagno ghiacciato. Sono tipici della regione romena  Dobrogea e Muntenia.
Ecco la ricetta esattamente come l'ho fatta io.

 Ingredienti:
 impasto 
250 g. di farina 00
120 ml di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio di girasole
un pizzico di sale
sciroppo 
2 litri di acqua
300 g. di zucchero
buccia grattugiata di un limone
aroma vaniglia
aroma rum(facoltativo)
noci tritate
cannella in polvere

Procedimento:
Preparate l'impasto con l'acqua, farina e un pizzico di sale.Modellate a forma di cordoncino e poi a piccoli cerchi o a cerchio più grande e poi intrecciate dando la forma di otto. Metteteli su un vassoio ricoperti di farina e lasciateli seccare per massimo 24 ore .Dopo che i mucenici sono rimasti 24 ore ricoperti di farina per seccare si rigirano tante volte in un collino, fino che la farina in surplus si elimina. Mettete a bollire in una pentola 2 litri di acqua con un po' di sale.Quando l'acqua incomincia a bollire si buttano dentro i mucenici. Probabilmente salirà un po' di schiuma ,lo eliminate e continuate a lessare i mucenici a fuoco moderato. Quando vengono a gala, aggiungete lo zucchero e sentite se sono pronti. Devono essere al dente, se no ,lessateli ancora un po'. Aggiungette alla fine cottura (ultimi 5 minuti) la scorza di limone grattugiata e aroma di vaniglia. Volendo aggiungete anche aroma di rum. Assaggiate e aggiustate di zucchero se vi piace più dolce. Comunque il loro brodo, deve essere abbastanza dolce. Si servono freddi (temperatura ambiente o dal frigo) con i gherigli di noci tritati e una spolverata di cannella. Si conservano nel frigo per 2-3 giorni.




Blog