Cerca nel blog

30 ottobre 2014

Fave dei morti



In questo periodo si trovano nei negozi le fave dei morti . Le fave dei morti conosciute anche come "dolci dei morti" sono biscotti alle mandorle e variano dal croccante al morbido, realizzati nel periodo che va da ottobre a novembre, specialmente in occasione della Commemorazione dei Defunti , il 2 novembre.
L'origine è molto antica, erano dei doni dolcissimi che servivano a placare gli animi dei morti. Un modo di ricordare chi ci manca e non c'è più.
Questi dolci sono presenti, con poche varianti, quasi ovunque nella penisola italiana ( Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli, Marche, Umbria, Lazio) .A Trieste vengono prodotte le favette dei morti, leggermente più piccole delle fave e colorate in tre colori: bianche (naturali), rosa (con alchermes o colorante roso ) o marroni (con cacao).
Ricetta presa da qui , leggermente modificata. Per chi domani festeggia Halloween ,vi lascio due ricette: dita di stregadolcetti ragno.



Fave dei morti 
Ingredienti:
-150 g.di mandorle pelate 
-100 g. di zucchero a velo
-1 albume
-2 cucchiai di farina
-estratto o aroma di mandorla ,vaniglia...

In una ciotola mescolate bene le mandorle tritate molto fine con lo zucchero a velo. Aggiungete l'albume e un po' di estratto di mandorle (io vaniglia) e impastare bene, fino che diventa un composto omogeneo.
Si formano dei piccoli cilindretti (vedi foto) che si schiacciano leggermente con le dita ,per dare la forma delle fave. Cuocete a 150 °( forno già riscaldato) circa 15-20 minuti.









In anumite regiuni din Italia ,in luna noiembrie si chiar o parte din octombrie se gasesc in magazine aceste fursecuri (biscuiti) cu numele de "fave dei morti" ; traducerea : fave = bobi (leguma) ...deci bobi de morti .
 Se mai cunosc si sub numele de "dulce al mortilor". Se prepara si in casa in special cu ocazia zilei comemorării mortilor din 2 noiembrie. Reteta lor de baza este cu migdale maruntite, zahar, ou (sau doar albus), arome, eventual si faina, unt...etc Forma lor este putin ovala sau rotunda. Aceste fursecuri au mici variatii, aproape peste tot in peninsula italiană. In anumite regiuni se fac si colorate. Adaugand cacao in compozitie ies de culoare maronie sau o picatura de colorant alimentar rosu ies de culoare roz. Pot fi ca textura moi sau mai crocante, depinde de reteta. Originea este foarte veche, erau considerate daruri dulci pentru sufletele mortilor. O modalitate placuta de a ne aminti de cine numai este printre noi . Acestea facute de mine au iesit mai crocante. Va pot spune ca se aseamana destul de mult la gust cu pricomigdalele.


Fave dei morti
ingrediente:

150 gr migdale dulci fara pielita
100 g. zahar pudra
1 albus
2 linguri de faina
aroma de migdale sau vanilie

Se macina bine migdalele in blender. Se amesteca intr-un bol faina de migdale, faina si zaharul .Se adauga albusul asa cum este fara sa fie batut si aroma .Se amesteca bine cu o lingura apoi cu mana se lucreaza, pana devine un aluat compact, omogen. La nevoie se pune o picatura de lapte. Se pune pe planseta si din aluat se face un rulou potrivit de mare care se taie in bucatele, in cilindri. Se ia o bucata si se impinge usor cu degetele pe ea (vezi poza) ..asa se turtesc nitel, dand forma asemantoare de bob. Sau puteti face din aluat o bila cat o nuca ceva mai mare apoi o turtiti usor. Se coc in cuptorul deja incalzit la o temperatura de 150° ,circa 15-20 minute. Mi-au iesit 17 bucati.









24 ottobre 2014

Polpette dolci con pangrattato e cioccolato / Chiftele dulci cu pesmet si ciocolata




Volete fare un dolce insolito,veloce e sfizioso? Allora preparate queste polpette dolci con pangrattato e cioccolato, ideale per una merenda o festicciola. Sono buonissime, specialmente calde.


Ingredienti:
per 6 persone 

250 g. di pangrattato
500 ml .latte
3 uova
50 g .di burro
un pizzico di sale
3 cucchiai di zucchero
100 g. di gocce di cioccolato (io codette al cacao)
una bustina vanillina
olio di girasole

Procedimento:
In una casseruola portate a bollore il latte con lo zucchero, il burro ,la vanillina, un pizzico di sale .Versate a pioggia il pangrattato e mescolate bene per ottenere un composto omogeneo. Togliere la casseruola dal fuoco e lasciare intiepidire . Incorporate un uovo intero e due tuorli . Separatamente montate gli due albumi a neve, e incorporate anche loro mescolando lentamente. Alla fine aggiungere le gocce di cioccolato. Con le mani umide di acqua confezionate delle polpette ,passatele nel altro pangrattato. Frigette nell’olio caldo le polpette girandole spesso. Sgocciolate le polpette sulla carta da cucina. Prima di servire, spolverizzatele con lo zucchero a velo.

..................Ricetta presa dalla rivista Dipiù Cucina nr. 21 /2014...............





*************
                
                  Super sweet blogging award & Conosiamoci con...





Ringrazio la carissima May di blog Il dolce forno di May ,che mi ha nominata tempo fa per questo premio .

Quello che segue è il regolamento per ricevere il premio:
 a. Visita e ringrazia il blogger che ti ha nominato;
 b. Ringrazialo nel tuo blog e crea un link al suo blog ;
 c. Rispondi alle domande "Super dolci";
 d. Nomina una "Dozzina di panini" a cui dare il premio, crea un link nel post e avvisali postando un commento nel loro blog;
e. Copia e posta il premio nel tuo blog.

Visto che in tanti sono che rifiutano per mancanza di tempo o altro i giochi sul blog ,personalmente non nomino nessuno. Risponderò solo alle domande. :-)  


Queste sono le domande:
"Super dolci"

a. Biscotti o torta ?
     Torta
 b. Cioccolato o vaniglia ?
     Cioccolato...in particolare al latte
 c. Qual è il tuo spuntino dolce preferito ?
     un pasticcino secco o un budino
d. Quando hai maggior voglia di cose dolci ?
     a colazione
e. Se tu avessi un soprannome "dolce",quale sarebbe ?
     "ciambella "



16 ottobre 2014

Alp Grüm, Ospizio Bernina, Saint Moritz (Svizzera, maggio 2014)

Oggi niente ricetta, solo delle foto,un piccolo riassunto degli scatti fatti a maggio in giro per Svizzera .Nel dettaglio troverete le foto scattate durante il secondo giorno del mio soggiorno. Partendo da Tirano con il trenino rosso( Bernina Express), ho raggiunto Alp Grüm, Ospizio Bernina, Morteratsch e Saint Moritz.
Le altre foto, dal primo e secondo giorno, li trovate qui e qui .


verso Alp Grum 
Val Poschiavo 
arrivati a Alp Grüm 
stazione di Alp Grüm (2.091 m.) 
lago e ghiacciaio di Palu 
stazione Ospizio Bernina (2.253 m.)
Lago Bianco -Ospizio Bernina 
sentiero verso ghiacciaio di Morteratsch

ghiacciaio Morteratsch
funivia a Lagalb 


ingresso a Saint Moritz
stazione di Saint Moritz 
città Saint Moritz 
città Saint Moritz 
città Saint Moritz 
città Saint Moritz 
lago di Saint Moritz 
lago di Saint Moritz 
lago di Saint Moritz 
lago di Saint Moritz 
lago di Saint Moritz 
lago di Saint Moritz 

Saint Moritz 
Saint Moritz 



Blog