Cerca nel blog

28 agosto 2014

Revanì o ravanì (dolce di semolino sciroppato) / Revani (prăjitură însiropată din griş)



Questo dolce si trova in molte cucine dell'area del mediterraneo orientale, tra le quali quella israeliana, anche se con nomi diversi. Una variante molto popolare è fatta con l'aggiunta di farina di cocco.
Il ravani o revanì è un dolce a base di semolino famoso e amato anche in Grecia. E' adottato anche in Turchia con lo stesso nome di revanì. Nei paesi arabi il dolce è conosciuto con il nome di Basbousa (basbūsah) o harīsa, in Armenia con il nome di shamali. In Grecia il dolce si serve con il gelato o panna montata.  In Albania, revanì hasude è un dolce senza semolino solo con farina o fecola di patate,uova, burro, zucchero e noci tritante e non è sciroppato.Si decora con lo zucchero a velo o panna o con frutta candita.
La ricetta lo presa dal blog bucataria turceasca, (versione turca) modificandola un pochino.Un dolce semplice e fresco ,davvero buono.

Ingredienti:
4 uova
200 gr. yogurt naturale più grasso (io 100 gr.di yogurt greco e 100 g. yogurt naturale)
1 tazza di olio di girasole
2 tazze di farina
1 tazza di semolino
una bustina lievito in polvere
scorza di ½ limone
 sciroppo
5 tazze di acqua
1 tazza di zucchero semolato
 2 tazze di zucchero di canna
 aroma vaniglia
 il succo di ½ limone
suggerimento: Se ti piace più dolce,aggiungere lo zucchero in più
1 tazza di 250 ml.

Procedimento:
In una casseruola mettere tutti gli ingredienti per lo sciroppo, far bollire lo sciroppo e farlo ristringere leggermente, lasciare raffreddare. In una ciotola, sbattere le uova bene con lo zucchero, finché non diventa spumoso. A poco a poco aggiungere lo yogurt, olio, farina, semolino, scorza di limone, e alla fine il lievito. Versare il composto nella teglia da forno unta con olio e spolverata di farina o foderata con carta da forno. La mia teglia aveva come misure 22/28 cm ed il dolce è cresciuto piuttosto alto.Cuocere nel forno già riscaldato a una temperatura media di 180 gradi, circa 40 minuti fino quando la superficie è dorata. Testare con stuzzicadenti. Una volta raffreddato, rimuovere la carta, quindi versare lo sciroppo su di esso. Lasciare il dolce nella teglia per assorbire tutto lo sciroppo. Tagliare a pezzi, volendo ancor prima di versare lo sciroppo,cioè appena avete sfornato il dolce. Servire semplice o con il cocco o pistacchi, noci tritate sopra  o fette di limone, cotte in sciroppo. Conservare in luogo fresco, in frigorifero.



8 agosto 2014

Crostata con ricotta,quark e fragole / Tarta cu ricotta, quark si capsuni

Per gli amanti dei dolci con formaggio e frutta, oggi vi lascio questa ricetta . Ho modificato la ricetta di un soufflé alle fragole e quark ,trovata in un depliant in Svizzera. Al composto di formaggio ho aggiunto la ricotta e alla fine lo messo dentro una sfoglia di pasta brisée .Risultato...una crostata buonissima! Ciao a tutti e buon agosto!!!




Ingredienti:
1 rotolo tondo di pasta brisse o sfoglia
170 g. di Quark o altro formaggio cremoso
200 g. di ricotta di mucca
2 uova
6 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di panna da cucina
300 g. di fragole
aroma vaniglia
zucchero a velo

Procedimento:
Mescolate bene il formaggio con lo zucchero ,i tuorli ,la panna e la vaniglia. Se vi piace più dolce, aggiungere ancora lo zucchero. Montate gli albumi ,aggiungerli al composto e mescolate bene e lentamente. Lavate le fragole ,lasciate asciugare e tagliare in due. Stendere la sfoglia in una teglia tonda ,riempite con la crema di formaggio e aggiungere sopra le fragole dimezzate. Cuocere nel forno già riscaldato a 180 ° , circa 30 minuti. La sfoglia deve essere leggermente dorata. Far raffreddare il dolce e prima di servire spolverizzare con lo zucchero a velo.







Blog