Cerca nel blog

23 aprile 2015

Pan meino (pan de mej ) - Dulce italian de Sfantul Gheorghe




Il pan meino o pan de mej, è un tipico dolce lombardo. Nel milanese era d’uso consumare il pan de mèj il 23 aprile, giorno in cui si festeggia San Giorgio , protettore dei lattai. Un tempo veniva confezionato con farina di miglio,da qui la spiegazione del nome. Con il passare del tempo il normale pane di miglio si trasformò in un delicato dolce zuccherato, o, meglio, in deliziosi biscotti. Solo molto tempo il miglio fu sostituito dal mais, essendo molto più conveniente.
Il pan de mej è conosciuto anche come panigada prendendo il nome dai fiori di sambuco, in piena fioritura in questo periodo di aprile, che essiccati si utilizzavano per cospargerne i dolci.
Informazioni e ricetta (leggermente modificata) prese da web.


Ingredienti:
per 12 biscotti
150 g. di farina mais tipo fioretto (grana molto fine) o farina mais precotta
200 g. di farina 00
100 g. di burro
150 g. di zucchero
2 uova
1 bustina lievito per dolci
1 pizzico sale
1 bustina vanillina
buccia grattugiata di limone
fiori di sambuco essiccati (facoltativo)- reperibili in erboristeria, conferiscono al dolce un particolare aroma

Preparazione:
Lavorate bene con la frusta le uova con lo zucchero, la vanillina e un pizzico di sale. Aggiungete il burro fuso e raffreddato, la farina 00 setacciata con il lievito e la farina di mais . Il composto deve risultare morbido ma lavorabile con le mani quindi, se è necessario, aggiungete altra farina. Formare tante palline di circa 50-60 g l'una.  Disporle su una teglia rivestita con carta forno e schiacciarle un po' con le mani. Cospargete la superficie con lo zucchero e con i fiori di sambuco. Io ho cosparso solo con lo zucchero di canna, fiori di sambuco non li avevo.
Cuocete a 170°-180° gradi per 15-20 minuti. Sono pronti quando i biscotti risultano leggermente dorati.

Consiglio :Conservateli in contenitori di latta,ottimi a colazione o con il the . Per mantenere la tradizione, gustateli con panna liquida.








3 aprile 2015

Pastiera salata - Tartă sărată pascală italiană




Quest'anno per la Pasqua ho preparato(oggi) la pastiera ...ma quella salata. La pastiera dolce lo fatta altre volte, ricetta qui  . Per la pastiera salata, ho trovato una ricetta in rete e lo cambiata a modo mio. Prima di lasciarvi alla ricetta, vi voglio fare i miei auguri per domenica. Spero che questo santo giorno porti pace e serenità  per tutti voi.Auguri di una Pasqua serena e piena di armonia .
                                                   





Pastiera salata 


Ingredienti: 
frolla salata 
300 g. di farina 00
130 g. di burro
1 uovo
un pizzico di sale
acqua fredda q.b.
 ripieno
250 g. di ricotta di pecora
250 g.di ricotta di mucca
100. g scamorza affumicata 
80 g. salamini (Beretta) o salame tipo Napoli
80 g.di formaggio Maasdammer
300 g. di grano per pastiera già cotto
50 g. grana (parmigiano,pecorino) grattugiato
2 uova

Procedimento:
Lavorate il burro con la farina, un pizzico di sale e l'uovo. Lavorate e aggiungere un po' di acqua fredda per compattare l'impasto. Risulterà un impasto abbastanza sodo non troppo elastico. Formate un panetto non molto alto ,avvolgete nella pellicola e mettete in frigo almeno 30 minuti. Scolate bene la ricotta ,se c'è bisogno. Tagliate la scamorza ,il formaggio Maasdammer e il salame a quadratini . In una ciotola mettete la ricotta, il grano cotto,i formaggi e il salame tagliati a cubetti .Aggiungete la grana grattugiata e le uova. Mescolate tutto bene e aggiustate di sale. Prendete la frolla lavoratela leggermente e stendetela con il mattarello. Tenete da parte un po' d'impasto per fare le strisce che si mettono sopra la pastiera. Io lo stessa direttamente su un foglio di carta da forno(dove ho segnato le dimensioni della teglia,inclusivo i bordi) .La sfoglia stessa sopra la carta da forno lo messa direttamente nella teglia tonda da 22 cm. o da 24 cm. se la volete più bassa. Farcite con il ripieno di ricotta ,grano ,formaggi e salame. Con la frolla avanzata, fate delle strisce e sovrapponetele facendo delle losanghe. Spennellate sopra con l'uovo . Cuocete in forno (già riscaldato) a 180° per circa 45-50 minuti..dipende dal vostro forno. Quando sopra diventerà dorata , allora è pronta.











Anul acesta pentru Paste (eu il sarbatoresc pe cel catolic) am facut aceasta tarta sarata pascala numita "pastiera"  ,tipica din sudul Italiei (reg. Campania) . Exista si versiunea dulce de la acest preparat traditional italian.  Daca va intereseaza reteta de la pastiera napoletana (dulce), o gasiti aici

Un gand bun tuturor, la multi ani de Florii ....si un  Paste fericit! 


Ingredienti:
aluat tarta sarat 
300 g. faina 00
130 g. unt
1 ou
un varf de sare
apa rece
umplutura 
250 g. di ricotta de oaie
250 g.di ricotta de vaca
100. g scamorza/cascaval afumat
80 g. salam mai uscat
80 g. branza Maasdammer
300 g. grau fiert
50 g. branza rasa grana (parmigiano, pecorino)
2 oua

Mod de preparare:
Faceti un aluat din unt ,faina si un varf de sare, adaugati apa cat este necesar sa se lege, nu mult. Rezulta un aluat nu prea elastic. Se pune aluatul la rece in frigider, minim 30 minute, acoperit cu o folie. Se scurge ricotta daca este nevoie. Se taie cascavalul ,branza Maasdammer si salamul in cuburi . Se amesteca intr-un castron ricotta , cuburile de branza si salam ,ouale si branza rasa. Daca este nevoie sarati putin. Se tine deoparte putin din aluat. Restul se intinde pe o planseta cu facaletul , pe o hartie de cuptor . Eu am facut semn pe foaie cat era de mare tava , inclusiv bordura. Se pune aluatul intins pe foaie direct in tava rotunda de diam. 22 cm sau 24. cm daca vreti sa iasa mai joasa tarta . Umpleti tarta cu umpluta de ricotta ,branza si salam . Se intinde bucatica de aluat tinuta deoparte , se taie in fasii ,se pune deasupra sub forma de grilaj. Se ung fasiile cu ou . Se coace in cuptorul incalzit la o temperatura de 180 ° circa 45- 50 minute. (depinde si de cuptorul vostru ) Cand devine aurie deasupra este gata. Se lasa sa se raceasca ,apoi se serveste.

Blog